IIA - Italian Islands Award

Nuova versione 2013

Manager: IK2RLS, email: ik2rls@ari.it

L’A.R.I.  Associazione Radioamatori Italiani rilascia a tutti i partecipanti l’ I.I.A. per avere effettuato e confermato contatti radioamatoriali bilaterali ed iso banda ed iso modo con stazioni situate su Isole appartenenti al territorio della Repubblica Italiana.

Definizione di Isola e requisiti minimi.

Ai fini dell’IIA sono da considerarsi valide le isole, gli scogli, i faraglioni e, in generale, qualunque pezzo di terra, sabbia o roccia che emerga dall’acqua in qualunque momento del giorno, a prescindere dalle condizioni di alta o bassa marea; dovrà, in ogni caso, essere sempre salvaguardato il concetto di isola come generalmente accettato. L’isola non dovrà mai essere completamente sommersa dall’acqua, tranne in casi di maree eccezionali, e dovrà essere tale da permettere di navigarvi intorno con un qualsivoglia natante.

Il collegamento alla terraferma per mezzo di strutture costruite dall’uomo, quali ponti, passerelle, ecc., non limita il concetto di validità, purché l’acqua sia in qualche punto libera di fluire al di sotto del ponte, passerella, ecc.  

Non sono valide le isole costruite dall’uomo, quali, per esempio, frangiflutti, barriere, isole artificiali, ecc.

Non sono valide le isole ubicate nei fiumi e nei laghi. Le isole situate nella parte terminale della foce di un fiume potranno essere valide se almeno il 50% della superficie dell’isola si trova nel mare.  

L’isola, deve essere riportata e nominata nella Carta d’Italia alla Scala di 1:25.000  edita dall’Istituto Geografico Militare od altra cartografia equivalente, come il Geoportale Nazionale; in difetto, il nome dovrà essere desumibile da carte nautiche dettagliate, documenti rilasciati dalla Capitaneria di Porto, pubblicazioni specializzate del settore o da qualunque altra fonte ufficiale, compresi siti Web di sufficiente affidabilità.  

La distanza dalla costa deve essere sempre di almeno 50 metri, anche in caso di bassa marea.

L’isola deve poter essere accessibile senza rischio o pericolo di incolumità per l’attivatore; anche per questo motivo è orientativamente richiesto che l’isola abbia una superficie minima di  20 m2.

Le isole valide per il Diploma sono elencate nella Directory ufficiale IIA, e sono raggruppate in gruppi omogenei (arcipelaghi noti, aree storiche o amministrative definite).

Ad ogni isola valida è assegnato un nuovo codice di referenza costituito da una lettera distintiva del gruppo e da tre cifre:

A - Adriatico (I3-I4-I6) B - Basilicata (I8) C - Campania (IC8) D - Sardegna (main island) (ISØ) E - Eolie (ID9)
F - Friuli V.G. (IV3) G - Pelagie (IG9) H - Pantelleria (IH9) I - Egadi (IF9) J - Cheradi (IJ7)
K - Calabria (I8) L - Liguria (I1) M - Maddalena (IMØ) N - Nuorese-Ogliastra (IMØ) O - Planargia-Campidano (IMØ)
P - Puglia (I7) Q - Tremiti (IL7) R - Lazio (IBØ) S - Sicilia (IT9) T - Toscana (IA5)
U - Ustica (IE9) V - Veneto (I3) W - Gallura (IMØ) X - Nurra-Sassarese (IMØ) Y - Iglesiente-Gerrei (IMØ)

Nella Directory allegata al presente regolamento 2013 dono riportate le corrispondenze tra il nuovo codice assegnato adesso e quello utilizzato fino al 2012, basato sulla targa automobilistica della provincia di appartenenza più il numerale progressivo.  Il vecchio codice è obsoleto ma può essere menzionato durante le attivazioni e riportato sulle QSL, insieme però al codice nuovo che è comunque obbligatorio.  

Operazioni.

Le operazioni saranno accettate se sarà effettuato un numero minimo di 100 collegamenti, che potranno essere effettuati anche in sessioni separate, e comunque prima dell’attivazione IIA successiva.

Gli attivatori dovranno richiedere l’accredito dell’attivazione precisando l’isola dalla quale hanno operato e tutte le condizioni operative usate (operatori, bande, modi, ecc..). La comunicazione dell'attivazione da effettuarsi dovrà essere data all' IIA Award Manager all'indirizzo mail iia@ari.it prima dell’attivazione stessa, tranne casi di forzata impossibilità. Scarica il modulo per richiedere la convalida dell'attivazione.

Un’apposita Commissione composta da Soci di provata moralità, le cui decisioni saranno inappellabili, valuterà eventuali controversie relative alle operazioni.  

L’elenco delle isole aggiornato al 17 Marzo 2013 è da considerarsi completo, anche se saranno possibili cambiamenti (tanto integrazioni quanto eventuali cancellazioni) dietro presentazione all’Award Manager IIA di richieste specifiche adeguatamente supportate dalla necessaria documentazione cartografica.  

Per ogni attivazione successiva al 31-12-2012 gli attivatori dovranno inviare all’Award Manager documentazione relativa alle operazioni stesse, ed il log dei QSO in formato ADIF, contenente nel campo Comment la referenza IIA nel seguente modo:

<Comment:k>IIA-Xnnn

con k = lunghezza totale del campo

Dove Xnnn e’ la referenza IIA secondo la nuova numerazione introdotta con questo diploma (una lettera e tre cifre).

Il materiale deve obbligatoriamente includere foto e/o filmati in formato JPG o MP4 od altri formati standard per Personal Computer, che provino l’avvenuta presenza sull’isola, nonché i file KMZ della posizione della stazione.

L’invio del materiale e del log deve avvenire entro 15 giorni dal termine delle operazioni stesse.

I residenti nelle Isole non sono obbligati ad inviare il loro log elettronico,  ma in tal caso dovranno confermare il QSO tramite qsl cartacea o conferma via e-mail; l'invio dei log ADIF e' comunque raccomandato almeno su base annuale.

E’gradito l’invio di materiale che possa arricchire di contenuti Radio Rivista ed il sito web dell’Associazione.

Rilascio del Diploma.

Il Diploma è rilasciato dall’ARI a tutti i radioamatori e SWL italiani che abbiano effettuato collegamenti/ascolti con 50 isole diverse situate in almeno 10 gruppi. Per i radioamatori e SWL europei sono richiesti collegamenti/ascolti con 30 isole diverse in almeno 6 gruppi. Per gli extraeuropei 15 isole e 3 gruppi. 

I collegamenti devono essere stati effettuati a partire dall’1 gennaio 1970 sulle bande HF. Non sono previsti endorsement di banda o di modo.  

Honour Roll: classifica separata cui si fa parte al raggiungimento di 100 isole diverse in almeno 15 gruppi.  

All Italian Islands Roll: classifica d'onore separata cui si fa parte al raggiungimento di 300 isole diverse da tutti i gruppi in elenco. 

Su Radio Rivista e sul sito www.ari.it sarà pubblicata la classifica annuale IIA, stilata in base alle richieste dei diplomi rilasciati e alle richieste di aggiornamento pervenute entro il 31 dicembre dell’anno precedente, nonché la lista aggiornata dei Diplomi rilasciati.  

Richieste di Diploma in formato elettronico.

Per le richieste di Diploma in formato elettronico PDF e' sufficiente inviare l'estratto log dei qso da accreditare in un file ADIF, con la referenza Xyyy annotata nel campo Comment , nel seguente modo:  

<Comment:k>IIA-Xnnn    , con k = lunghezza totale del campo. 

Deve essere allegato l’elenco delle QSL che si desidera far accreditare; non è necessario spedire le QSL, che tuttavia devono essere in possesso del richiedente per ogni controllo diretto.

I QSO possono essere confermati anche tramite i log dell’attivatore, obbligatori per i QSO fatti a partire dal 01-01-2013, per i quali le QSL non sono quindi indispensabili.

L'indirizzo di spedizione è iia@ari.it

E’ necessario inviare il modulo “IIA”, disponibile sul sito in formato DOC /ODT /PDF, con i dati personali e l’autorizzazione alla pubblicazione. Scarica il modulo cliccando QUI

Il rilascio del Diploma elettronico in formato PDF è gratuito.

Richieste di diploma cartaceo.

Le richieste cartacee devono essere inviate all’Award Manager A.R.I., Via Scarlatti 31, 20124 Milano, specificando “IIA Award Manager” sulla busta,  oppure direttamente all'Award Manager dedicato, Saverio Amore, IK2RLS, via De Gasperi 18 – 20060 Vignate (MI).

Le regole di accredito dei QSO sono identiche a quelle del Diploma elettronico, così come la richiesta del modulo IIA.

Il costo del Diploma cartaceo è di EUR 10,00 come rimborso di spese di preparazione e di spedizione.

Classifiche.

Verranno gestite due classifiche: 

La prima è identificata come “Storica” ed è costituita dai punteggi acquisiti con i Diplomi già emessi al 31-12-2012 oppure anche successivamente ma con solo QSO effettuati entro tale data (QSL indispensabili). 

Una seconda, identificata come “Corrente” è costituita dai punteggi acquisiti con QSO effettuati dopo il 31-12-2012 e verificati elettronicamente tramite file ADIF sia dei richiedenti che degli attivatori (QSL non necessarie). 

Per entrambe le classifiche è possibile richiedere aggiornamenti con le stesse modalità del rilascio (QSL cartacee per QSO storici, log ADIF per QSO correnti), nella misura di un aggiornamento per anno solare.

Per ottenere nuovi Diplomi con qso “Storici” od avanzamenti dei precedenti e’ indispensabile fornire le QSL in originale o loro scansioni, insieme al log in formato ADIF come sopra descritto; se si presentano le QSL, dovranno essere forniti i fondi per la loro restituzione. 

Tutti i Diplomi emessi, sia quelli ottenuti con QSO storici che quelli ottenuti con i correnti, hanno pari significato e valore di riconoscimento dell’attività radio svolta.

Validità.

Il presente Regolamento, così come approvato dal C.D.N. ARI, sostituisce e annulla i precedenti.